[INTERVISTA] – Cantieri Viviani, Gigi Proietti erede di Raffaele Viviani

Attore teatrale e cinematografico, regista, produttore – e non solo – il Maestro Gigi Proietti ha ricevuto alla Reggia di Quisisana di Castellammare di Stabia il Premio Raffaele Viviani, consegnatogli dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca alla presenza del Sindaco di Castellammare Antonio Pannullo.

Proietti come Viviani, per il suo essere un artista con un modo di comunicare “riconducibile a movimenti del corpo, a espressioni del volto e ad un uso della voce con una forte e marcata sonorità che lo rende originale”. Queste le motivazioni per cui è stato l’attore romano il primo a ricevere il riconoscimento in onore del drammaturgo stabiese. Con la consegna del premio ‘Viviani’ a Gigi Proietti alla Reggia Quisisana si è conclusa a Castellammare di Stabia la prima edizione di “Cantieri Viviani“, il progetto della Regione Campania, curato da Giulio Baffi per la Fondazione Campania dei Festival. L’iniziativa da dicembre del 2016 ad oggi ha coinvolto decine di artisti, operatori dello spettacolo, docenti, studenti nel corso dei “cantieri” pensati per promuove la conoscenza e l’approfondimento dell’opera di Raffaele Viviani.

 

L’intervista a Gigi Proietti, Antonio Pannullo (sindaco), Vincenzo De Luca (presidente Regione Campania)