Giffoni 2017 – #Day1 –  Jasmine Trinca ospite di questo primo giorno

Inizio alla grande per il festival: JASMINE TRINCA, tra le più grandi attrici italiane contemporanee e premiata a Cannes per la sua interpretazione in “Fortunata”, è stata ospite in questo primo giorno d’apertura al Giffoni FIlm Festival. Tante le novità di questa 47a edizione, tra i film in anteprima Cars 3.

Jasmine Trinca (Roma, Italia, 24 aprile 1981) è un’attrice italiana. Ha iniziato la sua carriera a soli 18 anni scelta tra più 2500 candidate da Nanni Moretti per il suo film, vincitore della Palma d’Oro 2001, “La stanza del figlio”, per il quale ha ricevuto numerosi premi come miglior talento emergente. Per il film di Marco Tullio Giordana “La meglio gioventù”, il suo secondo ruolo cinematografico, ha ricevuto il Nastro d’Argento 2004 per la miglior attrice e il premio Chopard a Cannes per l’attrice rivelazione. Nel 2005 è apparsa nei due blockbuster dell’anno: “Romanzo Criminale” di Michele Placido e “Manuale d’amore” di Giovanni Veronesi. Nel 2006 Jasmine ha recitato nel ruolo di una giovane regista che vuole realizzare un film controverso su Berlusconi nel film di Nanni Moretti “Il caimano” (presentato in concorso al festival di Cannes). Nel 2007 è stata uno dei membri della giuria della sezione Un certain Regard al Festival di Cannes.

Nel 2009 con “Il grande sogno” di Michele Placido ha vinto il premio Marcello Mastroianni alla Mostra del cinema di Venezia e nello stesso anno ha ricevuto anche il premio Vittorio De Sica. Nel 2011 è presente in concorso al festival di Cannes con “L’Apollonide – House of Tolerance” di Bertrand Bonello, regista con cui ha poi lavorato nuovamente nel 2014 per il suo attesissimo “Saint Laurent”. E’ stata spesso protagonista di film francesi, tra cui “Ultimatum” di Alain Tasma con Gaspard Ulliel e “Lovers (Une autre vie)” di Emmanuel Mouret.

https://www.facebook.com/radioselfieofficial/videos/821312114712550/

Nel 2013 Jasmine ha recitato come attrice protagonista in due importanti opere cinematografiche: “Miele” di Valeria Golino (Un certain Regard, Cannes) e “Un giorno devi andare” di Giorgio Diritti (Sundance Film Festival), per le cui performance ha vinto numerosi premi tra cui il Globo d’Oro e il Nastro d’Argento. Nel 2015 è Annie nel film “The Gunman” di Pierre Morel, affiancando gli attori Sean Penn e Javier Bardem. Nello stesso anno Jasmine Trinca è stata coprotagonista con Riccardo Scamarcio del film “Nessuno si salva da solo”, del regista Sergio Castellitto, che l’ha rivoluta al suo fianco come protagonista del film “Fortunata”, con il quale ha vinto il Premio per la Migliore Interpretazione nella sezione Un certain Regard al Festival di Cannes 2017.

FILMOGRAFIA:

CINEMA
La stanza del figlio
, regia di Nanni Moretti (2001)
La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana (2003)
Manuale d’amore, regia di Giovanni Veronesi (2005)
Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005)
Trevirgolaottantasette, regia di Valerio Mastandrea – cortometraggio (2005)
Il caimano, regia di Nanni Moretti (2006)
Piano, solo, regia di Riccardo Milani (2007)
Il grande sogno, regia di Michele Placido (2009)
Ultimatum, regia di Alain Tasma (2009)
La sottile mensola rossa, regia di Paolo Calabresi – cortometraggio (2010)
L’Apollonide – Souvenirs de la maison close, regia di Bertrand Bonello (2011)
Un giorno devi andare, regia di Giorgio Diritti (2013)
Miele, regia di Valeria Golino (2013)
Une autre vie, regia di Emmanuel Mouret (2013)
Saint Laurent, regia di Bertrand Bonello (2014)
Maraviglioso Boccaccio, regia di Paolo e Vittorio Taviani (2015)
Nessuno si salva da solo, regia di Sergio Castellitto (2015)
The Gunman, regia di Pierre Morel (2015)
La pazza gioia, regia di Paolo Virzì (2016) – cameo
Tommaso, regia di Kim Rossi Stuart (2016)
Slam – Tutto per una ragazza, regia di Andrea Molaioli (2016)
Fortunata, regia di Sergio Castellitto (2017)

TELEVISIONE
La fuga degli innocenti
, regia di Leone Pompucci – miniserie TV (2004)
Cefalonia, regia di Riccardo Milani – miniserie TV (2005)
Ti amo troppo per dirtelo, regia di Marco Ponti (2012)