coverFB

X Festival delle  Radio Universitarie Italiane

Tre giorni di incontri, workshop, musica e dirette radiofoniche.

Dal 3 al 5 giugno 2016, l’Università degli Studi di Napoli Federico II – all’interno del Complesso dei Santi Marcellino e Festo – accoglierà il FRU16 – la decima edizione del Festival delle Radio Universitarie Italiane organizzata da RadUni in collaborazione con l’Ateneo partenopeo.

Oltre 200 studenti provenienti più di 30 radio universitarie del Paese, attesi anche rappresentanti delle college radio europee che prenderanno parte alla manifestazione rappresentando le partnership internazionali dell’Associazione degli Operatori e delle Emittenti Universitarie in Italia.

La kermesse alterna, come da tradizione, momenti di formazione, aggregazione, assemblee associative e contest fra gli studenti che danno vita ogni giorno alle emittenti dei propri Atenei.
Nel programma incontri con professionisti dei media, della comunicazione e numerosi beniamini afferenti al mondo della radiofonia FM nazionale.

#programma

 https://www.raduni.org/fru-2016/

#contatti

fru@raduni.org

#storia

Era il 26 marzo 2006 quando a Firenze è stata fondata RadUni, l’Associazione degli operatori radiofonici universitari, dall’idea condivisa di diffondere l’esperienza della radiofonia universitaria di un gruppo di pionieri del settore. All’epoca esistevano nella penisola solo poche emittenti, ma oggi sono attive oltre trenta web radio universitarie che RadUni si propone di rappresentare anche grazie al consolidamento del proprio network e alla crescita dei rapporti con i circuiti internazionali e con le Istituzioni.

Per il 2016 sarà proprio la città partenopea ad ospitare la decima edizione del Festival delle Radio Universitarie e a fare gli onori di casa sarà la web radio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, F2RadioLAB.

Formazione, networking, condivisione di idee ed esperienze: sono questi gli obiettivi di RadUni che pone al centro dell’attenzione un nuovo approccio ed utilizzo dei new media e delle nuove tecnologie.

#diretta

Al centro dell’evento la postazione radio allestita appositamente nel cortile di S. Marcellino. Gli speaker delle varie realtà universitarie si alterneranno ai microfoni per i tre giorni, creando nuove sinergie, sperimentando e raccontando le varie anime dell’evento: collegamenti esterni, speciali e approfondimenti, oltre che tutti i momenti del festival. Sarà possibile inoltre seguire tutte le attività principali del #FRU16 su tutte le radio del network attraverso la diretta condivisa in streaming ritrasmessa da F2RadioLAB.

#formazione

Per quanto riguarda l’aspetto formativo la manifestazione offre a soci, giovani e studenti numerosi workshop e panel con professionisti del settore. Il decimo festival sarà aperto dall’irriverente verve comica di Lillo (610 – Radio Rai), con “L’ironia in radio”, che si propone di essere un sorta di esperimento radiofonico partecipato; “Fantasia e creatività. Talento in radio” (a cura di Gianni Simioli – RTL e Radio Marte); “Le nuove frontiere della comunicazione” (con  Francesco Piccinini – Direttore di FanPage); “Dall’analogico al digitale. L’evoluzione della regia radiofonica nell’era digitale” (a cura di Fiore Confuorto – Funky Junk – e Massimiliano Morra – Formatore tecnico F2RadioLAB); “Creare un programma culturale in radio” (a cura di Massimiliano Virgilio – Radio3); sono solo alcuni dei momenti offerti ai partecipanti per approfondire competenze e know how.

 

#networking

Non mancheranno momenti di confronto e di discussione aperti a soci, affiliati e curiosi che potranno così scoprire di più a proposito di RadUni e della radiofonia universitaria – la vita dell’associazione, le attività svolte, i progetti nazionali ed internazionali in cantiere, le partnership e molto altro ancora.

#contest

Da anni RadUni riconosce il merito per l’impegno e la dedizione mostrata, grazie a bandi e contest, ai giovani operatori e agli studenti universitari italiani, al fine di stimolare e premiare la volontà di progredire nel settore e di sviluppare competenze professionali.

Ne è un esempio il FRU TALENT – premio istituito allo scopo di riconoscere e formare nuovi talenti fra gli speaker, con la possibilità di vincere una borsa di studio offerta da Big J Academy.

Non mancherà il PREMIO MIGLIOR PROGRAMMA – originalità del format, innovazione dei contenuti, creatività e qualità sono i criteri del concorso promosso da RadUni per premiare il miglior prodotto radiofonico delle radio universitarie italiane.

Da quest’anno inoltre l’associazione premia anche la MIGLIOR TESI DI LAUREA – per valorizzare lo studio delle “college radio” e più in generale dei media universitari italiani all’interno di tesi che raccontano l’evoluzione del mezzo radiofonico in Italia e le sue sfide per il futuro. Il focus di questi elaborati si sofferma spesso sul valore di questi laboratori dal punto di vista formativo e, soprattutto, sulla libertà di sperimentare nuovi format e linguaggi.

#partner

 Il X Festival delle Radio Universitarie Italiane – FRU16 è realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, all’interno della kermesse per festeggiare i 792 anni dalla fondazione “Buon Compleanno Federico II – settecentonovantadue anni di saperi”. RadUni è onorata dell’invito dell’Ateneo, che ha partecipato e si è distinto in un bando aperto a tutte le radio universitarie italiane con la sua emittente F2RadioLab.

L’Ateneo ha predisposto il sito www.fru16.unina.it .

 #patrocini

 Si ringraziano Regione Campania, Comune di Napoli e Camera di Commercio di Napoli per il patrocinio concesso.

#sponsor

 Il FRU16 è organizzato grazie al contributo di Coca Cola Zero e viaggiointesta.it di UBI Banca.

All’interno del village FRU16 saranno presenti degli stand allestiti per l’evento dai nostri sponsor.

#sponsortecnici

 Si ringraziano Big J Accademy e Funky Junk per il supporto tecnico offerto, i partecipanti in loco avranno l’occasione di interagire con gli sponsor tecnici, apprendere dalle loro competenze e mettere alla prova le nuove skills sotto l’occhio esperto dei professionisti.

#project

 Al FRU16 si parlerà di programmi futuri e collaborazioni. Racconteremo con la redazione il progetto Europhonica.eu e parleremo dei progetti per il 2017 con gli Operatori delle Radio Universitarie Europee. La collaborazione con FAI – Fondo Ambientale Italiano sarà rappresentata con lo stand del circolo FAI giovani di Napoli che presenterà le attività ed i Camping di volontariato FAI per l’estate 2016. Luca Abete con la campagna #noncifermanessuno ci parlerà del suo progetto no profit e della collaborazione che potrà vedere RadUni accompagnare la campagna fino al FRU17. Spreaker.com ci racconterà l’applicazione per fare radio in un confronto con gli operatori e gli station manager. Si confermerà la collaborazione con il Web Radio Festival – WRF16.

#tweet

<<< Con #FRU16  @Rad_Uni si conferma fulcro di un #network in fermento. Nelle #radiouniversitarie si fa #aggregazione #formazione e #cultura >>> Alessandro Raimondo, Presidente RadUni

<<< #FRU16 Festival #radiouniversitarie @Rad_uni #lab di #formazione, canale per #ricerca e scambio culturale nato dall’associazionismo giovanile >>> Rossella Biagi, referente progetti internazionali RadUni